Prima Pala di San Lucano (2221 m) e Bivacco Bedin, escursione e salita

La Prima Pala di San Lucano altro non è che un pianoro erboso sulla cui sommità è stato collocato il Bivacco Bedin, da molti considerato il più bel bivacco delle Dolomiti. Non so se sia il migliore, so solo che ci sono stato due volte, tanto mi piacque la prima volta. La Prima Pala è facilmente raggiungibile per il suo fianco nord, attraverso la Forcella della Besausega, ma sugli altri versanti si difende con alte pareti e con una valle entrata nella leggenda, il Boral della Besausega. Il bivacco è un punto arancione nel verde, affacciato su panorami ampissimi, che danno il massimo poco prima di cenare, al tramonto, davanti ad una pastasciutta cucinata con il fornelletto da campeggio. Questa sì che è vita.

Zona: Dolomiti, Pale di San Lucano
Dislivello in salita: 1400 m circa.
Difficoltà: EE
Tempi: ore 3.30
Cartina: Carta Topografica Tabacco 022 – PALE DI SAN MARTINO

// Relazione escursione alla Prima Pala di San Lucano e Bivacco Bedin

Da Belluno si guida verso Agordo e da qui verso Cencenighe. Poco prima del paese, si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Pradimezzo. Si guadagna quota per una ripida strada asfaltata e si posteggia a quota 850 metri circa, presso un piccolo parcheggio.
Si attraversa il paese fino al suo termine e poi ancora oltre, dove la strada diventa sterrata. Si segue il sentiero che risale la Val del Torcol, superando un ponticello posto sopra un’orrida spaccatura. Dopo circa due ore si arriva alla Malga d’Ambrosogn. Qui si lascia il segnavia 764 seguito sino ad ora e si imbocca il sentiero 765, che risale il pendio verso sud-est, prima per pascoli e poi per bosco e poi per erba e ghiaie, puntando alla Forcella della Besausega. Poco prima di raggiungerla, si sale un canale fino ad una spalla erbosa soprastante la forcella (ore 1.00) e si prosegue per sentierino esposto ma facile, alti sopra i precipizi della parte finale del Boral della Besausega, arrivando quindi presso il bivacco e i pianori sommitali della Prima Pala (2210 m, 2221 m; altri 30 minuti; ore 3.30 complessivamente).
Dal Bivacco Bedin è possibile salire facilmente e in soli 30 minuti anche la vicina elevazione detta Le Cime (2296 m), ritornando brevemente verso Forcella della Besàusega e abbandonando quasi subito il sentiero sotto l’evidente cuspide erboso-rocciosa. Si risale il pendio d’erba per tracce di passaggio che aggirano l’elevazione obliquando verso est e che permettono di evitare i corti tratti rocciosi, fino alla panoramica vetta.

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *