Preparazione zaino: cosa metterci

Escursione di un giorno in Dolomiti nel periodo estivo

Materiale necessario:
– carta topografica per escursionisti della zona
– fotocopie resoconti escursione
– felpa in pile o maglione pesante
– k-way (meglio una giacca in Gore-tex) e poncho (mantellina)
– berrettino con frontino
– acqua: 1,5 – 2,5 litri a seconda della lunghezza dell’escursione, dell’orario di partenza, delle temperature previste e della presenza di rifugi o sorgenti lungo il percorso
– piccola torcia elettrica (controllare le batterie)
– tessera C.A.I.
– bussola, coltellino multiuso, accendino e fiammiferi
– bandana per proteggere il collo dal sole
– crema solare e burro cacao
– carta d’identità e soldi
– 3 pacchetti di garze sterili e un rotolo di garza elastica
– nastro adesivo per fasciature
aspirine, supposta di Tachipirina (antifebbre), Borocilline e pastiglie di energetici e sali minerali (tipo GT Enervit), cerotti
– istruzioni sul primo soccorso (da aversi già ben chiare in mente)
– spuntino o pranzo al sacco (es: brioches, snack, panini imbottiti, cioccolato, Parmigiano ecc…)

Materiale opzionale:
– telefono cellulare
– macchina fotografica
– binocolo
– altimetro
– occhiali da sole da montagna (100% protezione UV)
– casco da alpinismo (se tratti con pericolo di caduta sassi)
– 25 m di corda da 10mm, 8 moschettoni e 7 anelli di cordino (se si prevedono singoli passaggi esposti con difficoltà tecniche)

Escursione di un giorno in Dolomiti nel periodo invernale senza neve

Rispetto al caso 1 è solitamente necessaria una minor quantità di acqua, dal momento che la sudorazione è molto meno abbondante. Ricordarsi comunque di bere anche senza stimoli. Necessari piumino, berretto in lana, guanti (indossarli, anche se si sente freddo solo ai piedi). Evitare indumenti a contatto con la pelle che restino bagnati

Escursione di un giorno in Dolomiti nel periodo invernale con neve

Rispetto al caso 2 sono necessari anche occhiali da montagna, ghette, pantaloni da sci e, se c’è molta neve, racchette da neve o sci. A seconda della difficoltà e pericolosità dell’escursione, può essere necessario l’ARVA per il soccorso di una persona travolta da valanga (il suo utilizzo richiede addestramento)

Escursione di un giorno in Dolomiti nel periodo estivo per via ferrata

Oltre all’attrezzatura indicata nel punto 1, è necessario utilizzare il set da ferrata che è composto da imbracatura, dissipatore (fondamentale per assorbire le elevatissime energie che si generano con cadute in ferrata), 2 m di corda da 11 mm, uno spezzone di corda di 1 m, due moschettoni a base larga con chiusura automatica e fermacorda [schizzo e foto in preparazione]. Necessario anche il casco. Sono utili scarponi con suola semirigida per meglio progredire su parete e guanti. Attenzione a tasche laterali e lacci dello zaino perché potrebbero impigliarsi e creare problemi. Agli inesperti consiglio di comprare il set già fatto

Escursione in Dolomiti nel periodo estivo di più giorni

In più rispetto al caso 1:
– sacco a pelo e materassino (utile anche se si pernotta in rifugio)
– ciabatte (se pernottamento in rifugio)
– ricambi di biancheria
– asciugamano piccolo, saponetta, deodorante, dentifricio, spazzolino
– 2 borse di plastica per la spazzatura e gli indumenti usati
– detersivo per lavare gli indumenti sporchi
– bottiglie di plastica per scorte d’acqua
– cibo (calcolare il numero di pasti e colazioni al sacco). Portare ad esempio: panini imbottiti, parmigiano, scatolette di tonno/mais/carne, pane, cioccolata, frutta secca, brioches, snack, zuppe liofilizzate e pasta (ma allora bisogna portarsi anche il fornelletto da campeggio, la pentola ed il coperchio)
– scarpe da ginnastica per far riposare i piedi (opzionali)
– tenda (se si evitano i rifugi…ma attenzione alle regole locali sul campeggio libero)

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *