Monte Cavallo (2251 m) e Cimon di Palantina (2190 m)

Escursione lunga e varia, in ambiente in gran parte prativo e rilassante. Estesissimo panorama verso la pianura veneta, le Alpi Carniche e le Dolomiti più meridionali, ma attenzione: l’ultimo tratto sotto la vetta del Cavallo è attrezzato con corda metallica e oppone passaggetti di I grado, e tra Cavallo e Cimon di Palantina si affronta un pendio ripido ed esposto.

Zona: Alpi Carniche, Gruppo Col Nudo-Cavallo.
Dislivello in salita: 1150 m circa.
Difficoltà della salita a Monte Cavallo e Cimon di Palantina: EE, I grado.
Tempi: ore 6.30 complessivamente.
Cartina: Carta Topografica Tabacco 012 – ALPAGO, CANSIGLIO, PIANCAVALLO, V. CELLINA

Relazione della via normale al Monte Cavallo e al Cimon di Palantina

Dal Lago di Santa Croce, sulla cui superficie tutte le cime dell’Alpago si vanno a specchiare, si guida l’auto fino a Tambre e poi ancora oltre, fino al parcheggio presso Malga Pian Lastre (1270 m circa) sotto i pendii della Cima delle Vacche. Seguendo il sentiero 926 si supera una malga, si risalgono boschi e pascoli di notevole bellezza e, infine, le ghiaie che portano al Rifugio Semenza (2020 m). Qui si prende il sentiero 924 ed in breve si è alla Forcella Lastè (bel colpo d’occhio! Volendo si può rapidamente visitare l’adiacente bivacco invernale). Sempre per evidente traccia si piega a destra e si rimonta lo schienale erboso del Cimon d’Alpago per poi ridiscendere sull’altro versante, portandosi all’insellatura sottostante il Monte Cavallo vero e proprio. Si passa verso destra sul versante ovest della montagna, quindi, con divertente arrampicata (I grado e corde fisse) si superano le ultime rocce arrivando infine su terreno più semplice e in vetta (2251 m; ore 1.00 dal Semenza, 3.00 complessivamente).

Non resta che discendere la cresta sud-ovest del Monte Cavallo (I grado; attenzione a non scivolare; esposto), aggirare a sinistra la cupola terminale del Cimon di Palantina fino alla cresta sud e per essa, abbandonando le segnalazioni e seguendo una traccia, salire in vetta alla seconda cima della giornata (2190 m). Ridiscendere ora per rintracciare le segnalazioni che provengono da sinistra e iniziare la lunga calata verso sud-ovest lungo un pendio erboso. Giunti nei pressi di Casera Palantina (1508 m), si prende il sentiero 923 e si attraversa una magnifica faggeta sino al Pian de le Lastre. In un attimo si è alla malga (ore 3.30 dal Cavallo, 6.30 complessivamente).


Visualizza mappa ingrandita

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato in economia con master, lavora da oltre 15 anni nel settore human resources e nel settore web marketing/vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da venticinque anni di alpinismo e arrampicata sportiva. Ha pubblicato una guida escursionistica, una guida di arrampicata sportiva e un libro di racconti dedicati alla montagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.