Monte Cavallo (2251 m) e Cimon di Palantina (2190 m)

Escursione lunga e varia, in ambiente in gran parte prativo e rilassante. Estesissimo panorama verso la pianura veneta, le Alpi Carniche e le Dolomiti più meridionali, ma attenzione: l’ultimo tratto sotto la vetta del Cavallo è attrezzato con corda metallica e oppone passaggetti di I grado, e tra Cavallo e Cimon di Palantina si affronta un pendio ripido ed esposto.

Zona: Alpi Carniche, Gruppo Col Nudo-Cavallo.
Dislivello in salita: 1150 m circa.
Difficoltà della salita a Monte Cavallo e Cimon di Palantina: EE, I grado.
Tempi: ore 6.30 complessivamente.
Cartina: Carta Topografica Tabacco 012 – ALPAGO, CANSIGLIO, PIANCAVALLO, V. CELLINA

Relazione della via normale al Monte Cavallo e al Cimon di Palantina

Dal Lago di Santa Croce, sulla cui superficie tutte le cime dell’Alpago si vanno a specchiare, si guida l’auto fino a Tambre e poi ancora oltre, fino al parcheggio presso Malga Pian Lastre (1270 m circa) sotto i pendii della Cima delle Vacche. Seguendo il sentiero 926 si supera una malga, si risalgono boschi e pascoli di notevole bellezza e, infine, le ghiaie che portano al Rifugio Semenza (2020 m). Qui si prende il sentiero 924 ed in breve si è alla Forcella Lastè (bel colpo d’occhio! Volendo si può rapidamente visitare l’adiacente bivacco invernale). Sempre per evidente traccia si piega a destra e si rimonta lo schienale erboso del Cimon d’Alpago per poi ridiscendere sull’altro versante, portandosi all’insellatura sottostante il Monte Cavallo vero e proprio. Si passa verso destra sul versante ovest della montagna, quindi, con divertente arrampicata (I grado e corde fisse) si superano le ultime rocce arrivando infine su terreno più semplice e in vetta (2251 m; ore 1.00 dal Semenza, 3.00 complessivamente).

Non resta che discendere la cresta sud-ovest del Monte Cavallo (I grado; attenzione a non scivolare; esposto), aggirare a sinistra la cupola terminale del Cimon di Palantina fino alla cresta sud e per essa, abbandonando le segnalazioni e seguendo una traccia, salire in vetta alla seconda cima della giornata (2190 m). Ridiscendere ora per rintracciare le segnalazioni che provengono da sinistra e iniziare la lunga calata verso sud-ovest lungo un pendio erboso. Giunti nei pressi di Casera Palantina (1508 m), si prende il sentiero 923 e si attraversa una magnifica faggeta sino al Pian de le Lastre. In un attimo si è alla malga (ore 3.30 dal Cavallo, 6.30 complessivamente).


Visualizza mappa ingrandita

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *