Due nuove vie sulla Creta Forata nelle Alpi Carniche

Si chiamano ‘Il Valzer dello Strangolino’ e ‘Naty per Scalare’ le due nuove vie aperte sulla Creta Forata rispettivamente da Emiliano Zorzi, Umberto Iavazzo, Gianluca Barnabà (8 e 11 agosto 2016; 200 m; 6b, 5c obbl.; S1) e Emiliano Zorzi, Umberto Iavazzo (1 e 2 luglio 2015; 200 m; 6b, 5c obbl.; S1).
Due ore sono necessarie per arrivare agli attacchi, dove poi si possono scalare altre vie a spit o vie di stampo classico.
Le discese avvengono normalmente in doppia lungo le vie (necessaria corda da 80 m o due da 60 m). Per “Naty per scalare” c’è anche la possibilità di traversare facilmente a destra (II, alcuni spit) fino all’ultima sosta della Cooperativa del Foro e da qui scendere (doppia da 30 m) alla sottostante cengia che poi seguita verso ovest (segni rossi) porta in 10 minuti al sentiero della Via normale e quindi al fondo del vallone.

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *