abcdolomiti, Dolomiti, vie alpinistiche, escursioni, falesie, news, storia e geologia delle Dolomiti
risorse online abcdolomiti
 
 
   

* L'AGGIORNAMENTO DI QUESTA PAGINA SI TROVA QUI *

Questa sezione del sito ha lo scopo di evidenziare ed esaltare alcune "architetture" dolomitiche, attraverso una serie di immagini scattate dal fotografo Paolo Colombera.

Caratteristiche come l’imponenza, la linearità degli spigoli, la forma a torre o piramide, la verticalità delle pareti, l’isolamento e lo slancio possono ravvisarsi in una montagna solo da un determinato punto di osservazione, e venir meno osservando altri versanti che, quindi, non avranno la stessa valenza prettamente estetica. Uno degli esempi più eclatanti è la Civetta che, con la sua parete N-O, ha letteralmente abbagliato milioni di turisti ed alpinisti, mentre con gli altri versanti si presenta più dimessa, anonima, anche se magari più interessante da un punto di vista naturalistico od escursionistico.

Questi versanti meno spettacolari possono essere meglio apprezzati se visti “dal vivo”, percorrendo i numerosissimi sentieri che sono stati tracciati dai valligiani e dal C.A.I. Ecco allora che pilastri, lastronate, contrafforti e basamenti verranno esaltati, anche da un punto di vista estetico, da quella straordinaria sensazione di potenza e severità che in questi luoghi pervade l’animo dell’appassionato.

Agner
Bosconero
Burel
Cima dei Preti
Cimon della Pala
Civetta
Cristallo
Croda Rossa
Duranno
Feruch
Odle
Pelmo
Pizzocco
Sass de Mura
Sass Maor
Schiara
Spiz di Mezzodi'
Tamer
Tofane
Tre Cime
Antelao
Latemar
Cima Undici
Cimon del Froppa
Pale di S. Lucano
       
Sassolungo

Le immagini sono di Paolo Colombera - tutti i diritti riservati ©

 

 
Paolo Colombera

Nato nel 1982 a Conegliano Veneto, in provincia di Treviso, è appassionato di natura in generale e di montagna in particolare. Ha iniziato a fotografare a 16 anni con una vecchia reflex meccanica, la Canon FTb, mentre oggi utilizza la reflex digitale Canon Eos 30D. I suoi soggetti preferiti sono i paesaggi, che cerca di immortalare nei pochi attimi in cui la natura si concede nello spettacolo delle sue meraviglie. A tal motivo si muove spesso di notte, per cercar di arrivare in vetta prima dell'alba. Altre volte parte nel pomeriggio per tornare a casa nottetempo, a tramonto finito. Altre volte, infine, trascorre la notte in bivacchi o all’aperto. Vive a Marcon (VE), è laureato in Scienze Forestali e Ambientali e organizza serate con proiezione di diaporami per circoli culturali e sezioni del CAI.

Per maggiori informazioni visita il sito www.dolomitipanoramiche.it

I suoi 4 diaporami
- FINESTRE SULL’INFINITO: andar per monti senza fretta, aspettando con pazienza il momento giusto. Solo così si potranno ammirare scenari incantevoli, a volte sfuggenti. Le fotografie come finestre aperte verso qualcosa di grandioso e indifferente alle vicissitudine umane.
- AI CONFINI DEL SOGNO: dieci minuti di sogni ad occhi aperti tra gli ultimi lembi selvaggi delle Dolomiti.
- NOTTI IN MONTAGNA: tutto il mistero e il fascino delle notti trascorse sui monti, talora in compagnia della Luna, talora di migliaia di stelle. Notti in montagna: un viaggio nel viaggio.
- CON GLI OCCHI DI UN CAMORZ: le selvagge montagne del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi viste da un abitante che ne conosce ogni segreto, il camoscio. Per qualche minuto lo seguiremo in questi luoghi, assisteremo ad albe e tramonti dalle cime dei monti, passeremo la notte sotto le stelle. Vivremo, su queste Dolomie a due passi dalla popolosa Val Belluna, l’avventura sulla porta di casa.

   

Copyright © 1999 - 2014 by abcDOLOMITI.com