Zona Boulder della Val Scura

(Articolo di Andrea Cattarossi)

Bel sito di blocchi. I massi si trovano lungo il greto del torrente che ha scavato la Val Scura, cioè la stupenda valle del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi che si trova subito ad ovest del Monte Pizzocco, tra Feltre e Belluno, e che, una volta faticosamente risalita, fa accedere in maniera sensazionale ai Piani Eterni.
L’ambiente è accogliente, con zone al sole ed altre più in ombra. La roccia ovviamente è levigata dall’acqua ma non come all’area boulder di Claut, e l’accesso è comodissimo (10 minuti dal parcheggio). Attualmente sono stati tracciati boulder su una ventina di massi ma molto resta da tracciare.

———————————–

Tutte le info aggiornate su questa falesia e su altre 38 le trovi nella nuova edizione della GUIDA ALLE FALESIE di Belluno, Alpago, Val Cellina, Feltrino, Valle del Piave (ediz. 2.0) – di Luca Bridda. La guida è disponibile per la vendita online su www.amazon.it e www.lulu.com (le librerie possono ordinare la guida registrandosi su Lulu e creando poi un ticket di “assistenza”, con il quale otterranno uno sconto del 30% sugli ordini per garantire i margini; per info scrivici).
Contenuti: Parete dei Falchi, zona boulder di Soverzene, Passerella, Socchèr, Val Gallina, Mas-le Masiere, zona boulder del Mas, Le Rosse, Rif. Settimo Alpini, Malcom, Palazzetto di Longarone, Terrazza sul Lago, Cornolade, Quantìn classica e nuova, Ronce, Polpèt alta e bassa, Cajàda, Carota, Val d’Oten, Erto Big e No-big, Casso, Compol, Cellino, Parete dei Sediei, Stretto delle Gote, Rif. Pordenone, Podenzoi, Igne, Fonzaso, area boulder della Val Scura, Tarzan Wall, Ceresera, San Mamante, Val Bruna, area boulder di Claut, le Perine (Feltre), Fadalto Basso, Monte Teverone, Torrente Maè.
GUIDA ALLE FALESIE di Belluno, Alpago, Val Cellina, Feltrino, Valle del Piave
GUIDA ALLE FALESIE di Belluno, Alpago, Val Cellina, Feltrino, Valle del Piave

——————————————————-

Avvicinamento
Da Belluno o Feltre si guida l’auto fino al paesotto di Santa Giustina, in Val Belluna. Da qui si va in direzione San Gregorio ma ad un bivio si prosegue per la strada principale giungendo a Cerniai. Qui si prende la strada in salita che porta al paesino di Campel. Non appena superata la chiesetta si stacca sulla destra una strada sterrata. Parcheggiare ed imboccarla a piedi per 400 m circa, prima in piano poi in discesa, sino ad un ampio curvone. Qui si imbocca un largo sentiero a sinistra che conduce verso il greto.
I blocchi sono già qui, con settori sia verso monte che verso valle.

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *