Pala Alta (1933 m) – via normale

Escursione abbastanza semplice ma in ambiente selvaggio. La Pala Alta presenta verso nord un appicco di 600 metri, tagliato da un’esile e ardita cengia percorribile da camosci normali e bipedi arditi, mentre a sud distende pendii più docili ma comunque dirupati. Una volta arrivati in cima a questa montagna tutto sommato secondaria, lo sguardo sarà calamitato invariabilmente dalla visione – sublime e orrida insieme – della parete sud e sud-ovest del Burèl, tra le tre più alte delle intere Dolomiti.

Zona: Dolomiti, Gruppo della Schiara.
Dislivello in salita: 1000 m
Difficoltà: EE
Tempi: ore 3.00
Cartina: Carta Topografica Tabacco 024 – PREALPI E DOLOMITI BELLUNESI

// Relazione
Da Belluno bisogna guidare l’auto fino alla frazione di Barp, da cui si prende una strada che, verso nord, conduce al Pian de Fraina (950 m circa), sotto le pale erbose del Monte Peron. Parcheggiata l’automobile, si prende il bel sentiero segnato per Forcella San Giorgio che rimane sempre sulla destra idrografica della stretta Val Gresal. Ad un primo bivio, continuare dritti, mentre ad un secondo, più in alto, ormai prossimi alla forcella, bisogna seguire le indicazioni per il panoramico intaglio, che in breve si raggiunge (1302 m; ore 1.00). Da qui, procedendo verso destra (nord-est). si segue l’evidente sentiero segnato che, risalendo il versante sud della nostra montagna, porta senza intoppi alla testata di uno stretto canale. Si scende il canale usufruendo di una corda metallica (attenzione) e poi si risale sull’opposto versante. Ancora un pendio erboso e qualche roccetta, e si sbuca finalmente in vetta (1933 m; ore 2.00 da Forcella S. Giorgio; 3.00 complessivamente).


Visualizza mappa ingrandita

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *