Croda Daerta (1320 m), escursione alla cima

In Val di Zoldo ci sono montagne di una bellezza incredibile, alte generalmente più di 2000 metri, eppure qui proponiamo la salita su una cima-che-non-è-una-cima e che misura solo 1320 metri. Perchè? Anche se non siamo in TV, vi offro un “aiutino”: Spiz di Mezzodì.
Andateci e capirete.

Zona: Dolomiti di Zoldo.
Dislivello in salita: 250 m
Difficoltà: E
Tempi: ore 1.00
Cartina: Carta Topografica Tabacco 025 – DOLOMITI DI ZOLDO, CADORINE E AGORDINE

// Relazione

Da Forno di Zoldo ci si dirige verso l’abitato di Pralongo e ci si addentra in Val de la Malisia. A quota 1080 m circa, dove affiora la condotta dell’impianto idroelettrico, si parcheggia. Il sentiero parte dalla condotta, 100 metri circa a ovest dell’inizio della galleria idroelettrica diretta in Val Pramper. Per tracce non troppo evidenti si sale il pascolo sassoso a sinistra di un ruscello, sul fianco nord-ovest della Croda Daerta e si entra nel bosco. Le tracce si fanno più evidenti e conducono verso sud-est, fino a sbucare sul crinale denominato Pian Grand. Ora verso nord, superando una spaccatura (attenzione), si raggiunge la vetta parzialmente sgombra da alberi.

Luca Bridda

Luca Bridda

Fondatore di www.abcDOLOMITI.com, laureato con master, lavora da oltre 10 anni nel settore Human Resources e nel settore marketing-vendite. Pubblica articoli per le più note riviste dedicate alla montagna e all’alpinismo, è appassionato da vent'anni di alpinismo e arrampicata sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *