Il nuovo abcDOLOMITI, finalmente!

Finalmente posso dirlo: la modernità è tornata sulle pagine di abcDOLOMITI.com

Da lungo tempo mi crucciavo del fatto che il sito fosse – a livello tecnico – fermo a oltre dieci anni addietro. Certo, nel 2010 avevo rivisto la grafica, ma le pagine erano ancora fatte con DreamWeaver, manualmente, una ad una, su una struttura, udite udite, a tabella! Roba veramente medioevale. Sapevo fare i siti unicamente in quel modo e avendo poco tempo da dedicarvi, ero rimasto tecnicamente indietro. Conoscevo il linguaggio html e i CSS, avevo molte nozioni di SEO ma a livello tecnico ero indietro, d’altronde non è il mio mestiere.

L’amico Giampy, ottimo programmatore, mi aveva tante volte sollecitato a rivedere il tutto, affermando che il sito meritava qualcosa di più da un punto di vista tecnico. Io ero restio ad affidargli l’implementazione perché volevo come sempre poter gestire tutto da solo, senza essere costretto ogni volta chiedere aiuto all’amico, il quale per inciso s’era offerto di dare una mano gratis.

Sapevo quindi da molto tempo che nemmeno i sitarelli di 4-5 pagine erano più fatti come abcDOLOMITI, che però di pagine ne aveva ben 150. Ho atteso il momento giusto, ho analizzato con calma ciò che poteva offrire il mercato ed in particolare ho studiato le piattaforme di content management Typo3, Joomla e WordPress. Mi sono fatto un corso online su Joomla e uno su WordPress, scoprendo che, come del resto aveva sempre detto il Giampy, usare questi sistemi era intuitivo e non richiedeva competenze legate alla programmazione.

Dopo attenta riflessione ho scelto di utilizzare WordPress, “una piattaforma di editoria personale allo stato dell’arte che si focalizza sull’estetica, sugli standard web e sull’usabilità. WordPress è uno strumento che al tempo stesso è gratuito e senza prezzo per le sue infinite possibilità.” Questo recita l’intro presente sul sito: niente di più vero.

Dovendo rifare abcDOLOMITI.com da capo in tutt’altra maniera rispetto al passato, basando cioè i contenuti non su pagine statiche ma su un database, volendo proteggere il posizionamento Google raggiunto negli anni, ho dovuto fare scelte oculate e muovermi diciamo così con i piedi di piombo, come è normale che sia, ma in fin dei conti ho imparato in fretta e ho potuto raggiungere il risultato che avete sotto gli occhi senza sforzo. In rete si trovano tutorial molto facili da seguire e pagine esplicative chiare al 100%. Il sistema è peraltro incredibilmente semplice. Ed è tutto gratuito, da non credere.

Ora abcDOLOMITI è responsivo, cioè si vede altrettanto bene sui PC come sui device mobili, è facilmente aggiornabile, è integrato con un database MySql su server Linux, è facilmente modificabile a livello grafico con 4 click del mouse. Graficamente è moderno, organizzato sulla base di pagine e articoli, categorie e tag. Ho scelto un template studiato per i magazine, l’ho scelto gratuito ma di aspetto professionale. Il template ColorMag in versione free si è rivelato sufficientemente flessibile e ottimizzabile per le mie necessità, con assitenza tecnica di prim’ordine. Per ora ne sono soddisfattissimo e lo consiglio.

Ovviamente resta altro da fare. Nei prossimi mesi ci lavorerò: ho tante idee in testa…

L’obiettivo è l0 stesso da 15 anni: portare avanti il progetto ampliandone i contenuti, aggiornandoli al meglio, sviluppando le connessioni con i social network, sempre avendo come punto di riferimento l’utente finale, cioè chi ama la montagna e la rispetta.

Luca

4 pensieri riguardo “Il nuovo abcDOLOMITI, finalmente!

Rispondi a Filippo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *